tempo attuale
meteo montagna valtellina
Vai ai contenuti

Menu principale:

siamo bravi conducenti ??

" La nostra piccola iniziativa a favore della sicurezza stradale "

" Memorandum " .. per NOI conducenti di veicoli e pedoni..



gioverà nel rinfrescare la mente di alcune norme comportamentali del codice della strada, a nostro vantaggio e della sicurezza stradale ..




( a tal fine, saltuariamente, proporremo una news ..
( fonte immagini : internet )



perchè spesso la sola fortuna non basta !! Meditiamo per un attimo e guidiamo ..con la testa !!



non fare il lazzarone .. un ripasso è utile a tutti .. anche a te ..


NOVEMBRE 2016 ... OBBLIGHI PER I PEDONI :   

1. I pedoni devono circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti, devono circolare sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli in modo da causare il minimo intralcio possibile alla circolazione. Fuori dei centri abitati i pedoni hanno l'obbligo di circolare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli sulle carreggiate a due sensi di marcia e sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli quando si tratti di carreggiata a senso unico di circolazione. Da mezz'ora dopo il tramonto del sole a mezz'ora prima del suo sorgere, ai pedoni che circolano sulla carreggiata di strade esterne ai centri abitati, prive di illuminazione pubblica, è fatto obbligo di marciare su unica fila.

2. I pedoni, per attraversare la carreggiata, devono servirsi degli attraversamenti pedonali ( esistenti entro i 100 metri di distanza ), dei sottopassaggi e dei sovrapassaggi. Quando questi non esistono, o distano più di cento metri dal punto di attraversamento, i pedoni possono attraversare la carreggiata solo in senso perpendicolare, con l'attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé o per altri.

3. È vietato ai pedoni attraversare diagonalmente le intersezioni; è inoltre vietato attraversare le piazze e i larghi al di fuori degli attraversamenti pedonali, qualora esistano, anche se sono a distanza superiore a quella indicata nel comma 2.
....

5. I pedoni che si accingono ad attraversare la carreggiata in zona sprovvista di attraversamenti pedonali devono dare la precedenza ai conducenti.

***

IL PARCHEGGIO ..

perchè non mostriamo alcun rispetto per il prossimo ?? maleducazione o ignoranza ? ? fate voi ..



***

maggio 2016


ci segnalano che, nonostante insista l'obbligo di accendere i dispositivi di illuminazione durante la circolazione fuori dai centri abitati, molti conducenti ancora non vi aderiscono, circolando a " luci spente " ... anche nelle gallerie.

 Inoltre, non tutti sanno che, alcuni autoveicoli di ultima generazione, dispongono delle " luci diurne " ( anabbaglianti e/o similari ) che automaticamente si accendono con l'avvio del motore, purtroppo, alcuni, non accendono contestualmente anche le luci posteriori, pertanto, nell'eventualità si percorra una galleria / nebbia ecc.., vi troverete con i dispositivi di illuminazione anteriori regolarmente accesi, mentre, i posteriori ( luci di posizione e targa ) completamente spenti. Pensiamo a cosa potrebbe succedere se un veicolo sopraggiunge da tergo a forte velocità e non vede il nostro veicolo ( poichè privo di illuminazione ) ...hai .. hai ..




Controllate il vostro veicolo, se il dispositivo " luci diurne " non accende automaticamente anche le luci posteriori, ricordatevi che in caso dobbiate percorrere una galleria e/o in condizioni di scarsa visibilità ( pioggia / foschia / nebbia ) dovrete commutare l'interrutore affinchè si accendano regolarmente sia i dispositivi di illuminazione anteriori che quelli posteriori .
 
Analogo problema, per chi ha montato sul proprio veicolo dispositivi di illuminazione anteriori supplementari a LED o similari, di verificare la contestuale accensione anche dei dispositivi posteriori, poichè in alternativa, dovrete ricordarvi di provvedere manualmente all'accensione, come sopra.

E' buona regola che un " buon conducente " verifichi comunque, saltuariamante, il funzionamento di tutti i dispositivi di illuminazione del proprio veicolo ( fari anteriori e posteriori, frecce e stop ) ..

Ricordiamoci che .. la vita è una sola !

Gli utenti della strada ringraziano.




*****




5 ^ scheda ( luglio 2015 ) ..  il casco da motociclista ..

siamo sicuri di ricordarci ??

  il casco .. ebbene si !! vige l'obbligo di indossarlo..



Statisticamente risulterebbe comprovato che le lesioni conseguite alla testa e al torace, sono le principali responsabili dei decessi negli incidenti motociclistici...

      no comment ..



Il casco da motociclista è quello che realmente può salvarci la vita in caso di incidente o caduta. La funzione primaria è proteggere efficacemente la testa nell'urto, assorbendone la relativa energia e limitandone così, quella trasmessa al capo...

Usiamolo correttamente con il cinturino allacciato ne troppo stretto ne largo.  Se lo calzate e/o appoggiate soltanto sulla testa senza allacciarlo, è come non averlo, in caso d'urto, il casco verrà sbalzato in aria ed a seguire, la testa avrà come conseguenza, l'impatto diretto con la sede e/o manufatti stradali.

In proposito, è inutile convincersi stupidamente che .. " ma, io vado solo lì a poche centinaia di metri e poi vado sempre piano .. " Sbagliato ! .. basta un semplice tamponamento da altro veicolo che sopraggiunge da tergo, per correre egualmente il potenziale " fatale urto "... Meditiamo !!

 casco - verosimilmente, non debitamente allacciato, con conseguente de***** del motociclista.


conducenti e passeggeri senza casco - sarebbe ora di non vedere più certi atteggiamenti trasgressivi ed incuranti del pericolo..


Ricordiamoci di non acquistare caschi fuorilegge, probabilmente meno dispendiosi, ma, non hanno superato i necessari test di protezione e omologazione, consequenzialmente, risultano inefficaci ed inutili. Verifichiamo al momento dell'acquisto che all'interno del casco vi sia la presenza dell'apposita etichetta cucita, in particolare, la lettera " E " racchiusa da un cerchio, indica l'omologazione ECE, affiancata da un numero che indica ulteriormente il Paese di rilascio (il "3" per l'Italia, ecc.. ogni nazione ha un numero differente) Potrete rilevare in aggiunta, anche la presenza di ulteriori dati numerici, corrispondenti ad ulteriori omologazioni ( es: alcuni stati aggiungono la sigla " R22 " che indica la normativa di omologazione "ECE 22" ).

uno dei tanti esempi di etichetta, consultabili in internet.



Per quanto attiene la protezione del torace in caso di incidente,
oggigiorno, sono disponibili svariati modelli di protezioni regolarmente omologati, anche a protezione del torace, rivolgetevi a negozi specializzati per ulteriori e peculiari informazioni sull'argomento..

non in ultimo !! Non dimentichiamoci di educare anche i nostri figli all'uso tassativo e corretto del casco, .. meglio pagare una " sanzione " , piuttosto che ci riportino il casco ma non il figlio !! ..


***


segnalateci con una semplice e@mail , eventuali errori o abusi riscontrati in queste schede. grazie.

***





4 ^ scheda ( giugno 2015 ) ..  circolazione di velocipede ( biciclette ) ..




siamo sicuri di ricordarci ??

il codice della strada prevede che .. alcune delle norme che riteniamo più importanti :

  • I ciclisti devono procedere su unica fila e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due ( centri abitati ) ;

  • fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che, uno di essi, sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell’altro ;

  • devono tenere il manubrio almeno con una mano ;

  • è vietato trasportare altre persone sul velocipede a meno che lo stesso non sia appositamente costruito e attrezzato ( il trasporto di bambini max fino ad 8 anni di età ) ;

  • devono segnalare tempestivamente, con il braccio, la manovra di svolta a sinistra, di svolta a destra e di fermata che intendono effettuare ;

  • devono transitare sulle piste loro riservate quando esistono ;

  • obbligo del giubotto ad alta visibilità o di bretelle retroriflettenti fuori dai centri urbani e nelle gallerie, da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere ;

  • obbligo dell'accensione del dispositivo di illuminazione anteriore e posteriore, da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere, nonchè, nelle gallerie e in ogni condizione di scarsa visibilità;


ottima iniziativa del comune di Bergamo :


Vi ricordiamo : anche nel caso che, abbiate acquistato una bicicletta di qualsivoglia modello e/o tipologia, sulla quale in origine, non risultano installati i dispositivi di illuminazione, siete comunque obbligati ad installare gli stessi e farne uso ( catarifrangenti compresi ), nelle circostanze di tempo e luogo precedentemente indicati ( eccetto in caso di competizioni sportive regolarmente autorizzate ).

esempio dispositivi illuminazione  :      
esempio segnalare la svolta :  


Ricorda : non rispettare le norme basilari della circolazione, non solo vi espone a gravi pericoli per voi e gli altri nonchè, alle sanzioni previste dal codice della strada, ma, in caso di incidente, potreste anche incorrere in responsabilità penali. Nostro parere.. se non volete installare dispositivi di illuminazione fissi sulla vostra bicicletta, utilizzate almeno dispositivi equipollenti e, non in ultimo, un caschetto ai minori, non sarebbe certo una spesa inutile ..

esempio passeggero dispositivi di ritenuta e caschetto :

da parte nostra, auspichiamo che in futuro, anche i tutori dell'ordine, siano più vigili nell'imporre il rispetto di quanto enunciato.

Perchè vuoi rischiare inutilmente la tua vita .. ??  e che tu sia di esempio per i tuoi figli, educali .. !!
 




3 ^ scheda ( maggio 2015 ) ..  cosa fare se coinvolti in un incidente stradale ..


siamo sicuri di ricordarci ??


Se siamo coinvolti in un incidente stradale o i mezzi ingombrano la carreggiata, dobbiamo immediatamente segnalare l'ingombro, al fine di evitare che i veicoli che sopraggiungono ci investano e/o entrino in collisione con i mezzi già incidentati. A tal fine, ricorre l'obbligo di apporre il triangolo   ( va apposto stabilmente ad 1 metro dal bordo della carreggiata e a 50 metri di distanza dai veicoli incidentati, 100 metri se in autostrada ). Inoltre, le persone coinvolte e/o i soccorritori, dovranno indossare il relativo giubbino al fine di farsi chiaramente individuare dai veicoli in transito. Se l'incidente è con feriti e/o grave e/o peggio ancora, allertate immediatamente i soccorsi ..  .

Sebbene, il codice della strada impone l'obbligo di apporre il
" triangolo " solo nei tratti extraurbani ( fuori dai centri abitati ) e in autostrada, è consigliabile apporlo comunque ed in particolare, nei casi di scarsa visibilità e/o in presenza di curve e/o tornanti, gallerie ecc... Anche l'ulteriore uso delle " 4 frecce " , sarà utile a segnalare la presenza sulla carreggiata dei veicoli incidentati.

Non prestare soccorso in caso di incidenti con feriti o peggio, si risponde del reato di
"omissione di soccorso ". Ricordate altresì che, negli incidenti stradali in cui è richiesto e/o necessario l'intervento delle Autorità, il luogo del sinistro và preservato, i veicoli e le tracce, non vanno rimosse fino all'arrivo delle forze di Polizia.

E' inutile ed insensato litigare in mezzo alla strada, addossandosi reciprocamente le responsabilità e bloccando il flusso veicolare, la priorità è segnalare l'incidente e, se del caso, allertare i soccorsi.
Mentre, nell'incidente con solo danni a cose, prescindendo da chi ha ragione e/o torto e/o se non si trova l'accordo e/o sono dubbie le responsabilità e comunque, le parti interessate non ritengono necessario l'intervento delle forze di Polizia, rimuovete senza ritardo i veicoli dalla carreggiata nonchè compilate il CID (constatazione amichevole di incidente stradale - denuncia di sinistro ) in ogni sua parte, descrivendo la dinamica generale del sinistro, dell'urto nonchè i danni riportati dai rispettivi veicoli, saranno successivamente le rispettive assicurazioni ad adoperarsi nel chiarire le responsabilità ( vi consigliamo comunque, di effettuare alcune fotografie che evidenzino la posizione dei veicoli sulla carreggiata dopo l'urto, eventuali .. tracce di frenata / punto d'urto / altre tracce / nonchè una foto panoramica generale dei danni ai rispettivi veicoli ) .
Se nell'incidente avete causato danni anche alle infrastrutture stradali ( segnaletica ecc ) siete tenuti a darne comunicazione alle competenti autorità / assicurazione per il necessario ripristino e risarcimento dei danni all'ente proprietario della strada.





***


2 ^ scheda ( aprile 2015 ) ..  uso dei dispositivi di illuminazione.


siamo sicuri di ricordarci ??


  


l'art 152 del codice della strada dispone,

l'obbligo per tutti gli autoveicoli di fare uso durante la circolazione sulle strade extraurbane ( fuori dai centri abitati ) dei dispositivi di illuminazione ( posizione
+ anabbaglianti , NON solo le luci di posizione  ); mentre, per i motocicli e ciclomotori, l'obbligo è permanente, pertanto, anche nei centri abitati.

Giova ricordare che il codice della strada dispone comunque, l'uso di dispositivi di illuminazione anche nei centri abitati, nei casi di particolari condizioni di scarsa visibilità ( piogge, nebbia, foschia, gallerie, ecc.. )  

Attenzione, in particolare per i frontalieri e comunque, per chiunque si trovi a circolare in territorio elvetico, poichè l'obbligo di circolare con i dispositivi anabbaglianti accesi, vige anche in Svizzera.

Commento : vien da mettersi le mani nei capelli, quando vediamo conducenti che non solo, non fanno uso dei citati dispositivi, ma, tantomeno, li accendono durante la circolazione nelle GALLERIE ...
.. e se passando, qualcuno glielo fà notare , ti guardano sbigottiti, come dire .. ma che vuole questo ? ..
viene spontaneo chiedersi, ma chi gli ha dato la patente ?.

Suvvia, dimostriamo ai conducenti delle nazioni d'oltre alpe che non siamo secondi a nessuno .. rispettando il codice della strada e la buona educazione .. in futuro ci invidieranno !

Del resto, cosa ci costa accendere i " fari " ??  e/o,  come ricordato nella precedente scheda, fare uso delle " frecce " ??  è anche buona educazione e sicuramente, gioverà a noi tutti nel contesto della sicurezza nella circolazione stradale.

Buon viaggio.




1^ scheda ( marzo 2015 ) .. ROTATORIE   ?


siamo sicuri di ricordarci ??

Tipi di rotatorie .. ( anche conosciute quali rondò / rotonda )


Rotatorie " all’italiana " con la regola della precedenza a destra :

In questa tipologia di rotatorie ( vedi immagine a lato ), manca il segnale di "dare la precedenza", pertanto, chi già procede all'interno della rotatoria / anello, deve dare la precedenza a destra, a chi si immette.  ( Consiglio al fine di evitare incidenti .. accertatevi che il conducente proveniente da sinistra vi ceda effettivamente la precedenza ). E’ una tipologia di rotatorie di vecchia concezione e per lo più, sostituite dal modello successivo.

rotatoria all'italiana

Rotatorie denominate all’europea o francese :

In queste rotatorie ( vedi immagine a lato ) chi s’appresta ad impegnarle, evince il segnale di "dare la precedenza", pertanto, chi già percorrere l'interno della rotatoria / anello, ha la precedenza.


rotatoria modello europeo

Vige l’obbligo, di segnalare l’uscita dalla rotatoria con l’indicatore destro  ( " freccia " ), la segnalazione deve essere tempestiva, così da permettere agli altri utenti il conseguente comportamento. E’ auspicabile e doveroso, azionare " la freccia " subito dopo aver superato l’uscita precedente, a quella che si vuole imboccare.

commento : perché dobbiamo far attendere inutilmente un altro utente in procinto di impegnare la rotatoria, se abbiamo deciso di uscire in precedenza .. non è educato e non giova alla fluidità del traffico ( non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te .. medita ).  .. La " FRECCIA " da molti dimenticata nei cambiamenti di corsia, sorpassi, fermate e soste a lato careggiata, ecc. , ebbene sì, come per tutti i paesi del mondo, anche i veicoli commercializzati in italia, ne sono muniti.


entrata in rotatoria con obbligo dare precedenza
rotatoria obbligo uso indicatore direzionale


Buon viaggio e .. prudenza.



se avete qualche consiglio / proposta / commento, inviaci un e-mail. grazie.

Iniziative nazionali ed europee sulla sicurezza stradale


Iniziative nazionali ed europee per la sicurezza stradale
prima di guidare :
" pensa  ... 10 secondi ... che possono salvarti la vita
! ".

Puoi consultarne alcune iniziative per la sicurezza stradale da qui ..





 

Torna ai contenuti | Torna al menu